Vuoi iniziare ad essere te stesso?

Sono qui per aiutarti.

 

Tante delle cose che ti troverai a fare, a voler condividere, come una parte del “lavoro duro” che ti fa dire che ti stai mettendo in gioco, che stai facendo uscire la parte più vera di te, sono anche quelle cose che ti faranno sentire “bloccato”, che ti faranno dubitare delle tue capacità e di quello che puoi effettivamente fare, di quello che sei autenticamente.

«È lì, ferma e mi fissa. Mi guarda da un po’, non che non me ne sia accorta, anzi, sto solo cercando di dare nell’occhio il meno possibile, di non farmi beccare”. La sto guardando anch’io, tentando di fare la disinvolta, come se fosse una cosa normale. Movimenti naturali, espressioni serene e distese: sto provando a far finta di niente, a far vedere che sono a mio agio, perfettamente a mio agio.

Usare il navigatore è diventato tanto semplice quanto indispensabile. Partiamo con il cercare la meta da raggiungere e, se abbiamo tempo, ci immergiamo nello studio delle mappe ricche di informazioni: studiamo itinerari, leggiamo le recensioni di ristoranti, bar, locali, e negozi. 

«"O frati," dissi, "che per cento milia perigli siete giunti a l'occidente, a questa tanto picciola vigilia d'i nostri sensi ch'è del rimanente non vogliate negar l'esperïenza, di retro al sol, del mondo sanza gente. Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".» (Divina Commedia,...